arredamento casa moderno

ARREDAMENTO MODERNO: COSA DEVI SAPERE

  • settembre 8, 2016

 

Lo stile moderno deriva da una elaborazione artistica progettuale sorta tra gli anni Venti e gli anni Trenta del XX secolo, in cui vennero applicati teorie e principi di varie discipline, riconosciuti con il nome di International Style. Con il tempo, lo stile moderno ha assunto una carattere vario, dovuto alla contaminazione con altre tendenze che rendono lo stile non rigidamente definito, ma in cui tutto è concesso, perfino inglobare materiali e arredi di altre inclinazioni stilistiche.

ARREDAMENTO MODERNO: COLORI E ATMOSFERE

stile moderno arredamento

Il colore bianco rappresenta una delle cromie ideali per uno stile moderno, spesso accompagnata da un giusto contrasto cromatico per creare effetti di luminosità e accentuare superfici e forme degli arredi. Sono da preferire, quindi, tonalità chiare e neutre, come beige, marrone e tinte naturali che fanno da sfondo ad un secondo livello fatto di pochi ma distinti elementi d’arredo colorati che si differenziano dalla massa.

ARREDAMENTO MODERNO: MATERIALI E FINITURE

casa stile moderno
Nello stile moderno viene molto utilizzato il legno per mobili e rivestimenti, in quanto si mostra adeguato a creare un ambiente elegante, in contrasto con i mobili preferibilmente laccati e con ante lisce. Non mancano, però, inserti con finiture più rustiche, mattoni a vista e complementi d’acciaio e metallo, adatte a coloro che vogliono un ambiente più vicino all’ Industrial Style, ma nelle giuste dosi per mantenere il legame con la filosofia minimalista, in cui prevalgono le linee geometriche pulite e senza fronzoli. Inoltre, in una casa moderna, non mancano materiali semplici, ma trattati, lucidi e raffinati per ottenere superfici leggere, brillanti e omogenee.

ARREDAMENTO MODERNO: CARATTERISTICHE DISTINTIVE ED ESEMPI

Nel complesso si può notare come lo stile moderno si sia declinato in diverse tendenze stilistiche, dal classico al minimal, dall’Industrial Style allo Shabby Fusion, ma tutte hanno in comune alcune caratteristiche prevalenti.

Less in more. In una vera dimora moderna, prevale il concetto del meno c’è, meglio è, coniato da Ludwing Mies van der Rohe, uno dei più grandi architetti moderni del XX secolo. È buona cosa saper scegliere in modo temperato gli oggetti di arredo. Molto spesso un ambiente si rivela molto più armonico e interessante quando all’interno vi è presente un elemento di design stravagante che si discosta da tutto il resto. Non più eccessi di decorazioni, ma pochi elementi puntuali e distinguibili.

Open space. Lo spazio di una casa moderna è uno spazio libero e aperto, in cui il soggiorno diventa un living multifunzionale. Per questo si necessitano arredi che riescano a dividere l’ambiente funzionalmente. Molto spesso, infatti, il divano viene posizionato al centro dello spazio living.

Fumetti e pop. In un arredamento moderno molto spesso si usa inserire oggetti appartenenti alla cultura pop degli anno ’50 e ’60. In quegli anni il mondo dei fumetti venne elevato ad arte grazie ad Andy Warhol, il quale contagiò il design di interni con le sue famose opere. Si si vuole dare un tocco in più di buon gusto, gli ingrandimenti di fumetti possono caratterizzare la pareti di una stanza.

ARREDAMENTO MODERNO: L’ELEMENTO CHE NON PUÒ MANCARE

stile moderno arredamento

L’elemento che non può mancare in una casa moderna è una lampada speciale. Un pezzo originale e scultoreo è quel che ci vuole, come fosse un’opera d’arte, e questo attrarrà un sacco di sguardi. Per cui, regola imprescindibile, è saperlo combinare con altre lampade piuttosto discrete.